Finlombarda in Europa

 

La presenza a Bruxelles

 

Finlombarda, in coordinamento con la Delegazione presso le istituzioni europee di Regione Lombardia, è presente presso la Casa della Lombardia a Bruxelles dove hanno sede le rappresentanze numerosi di enti, organizzazioni, associazioni e università lombarde. La Delegazione ha l’obiettivo di portare la Lombardia nel cuore dell’Europa, collegando in modo dinamico ed efficace le strutture e gli stakeholders lombardi con gli organismi dell’Unione Europea.

 

Il nostro insediamento ha la finalità di sviluppare relazioni propositive e costruttive direttamente con le istituzioni europee, le altre Regioni e Stati membri, nonché con gli stakeholders lombardi presenti a Bruxelles coerentemente con il compito istituzionale di sostenere lo sviluppo economico e sociale del territorio.

 

Stare nel cuore della politica europea è importante alla luce sia dell’avvio della nuova programmazione UE 2021-2027, che prevede per la Lombardia uno stanziamento di 3,5 miliardi di euro nell’ambito dei fondi Strutturali e di Investimenti europei (fondi SIE), ai quali si aggiungono le risorse stanziate da Next Generation EU attraverso il PNRR, sia del ruolo che le istituzioni finanziarie sono chiamate a svolgere per la creazione di un sistema economico improntato a uno sviluppo sostenibile, nucleo della ripresa dell’Unione europea dalla pandemia di Covid-19”, ha spiegato il Presidente di Finlombarda Spa, Michele Vietti, in occasione dell'annuncio dell'ingresso della società a Casa della Lombardia alla presenza del Sottosegretario regionale Marco Alparone.

 

Finlombarda è la società finanziaria di Regione Lombardia e intermediario finanziario vigilato da Banca d’Italia. Il suo compito istituzionale è concorrere all’attuazione dei programmi di sviluppo economico della Lombardia, dal 1971. Nell’assolvimento di tale compito, la società progetta, realizza e gestisce prodotti e servizi finanziari anche con risorse comunitarie a sostegno di imprese e liberi professionisti della Lombardia. Dalla programmazione 2000-2006 è inoltre Soggetto gestore di numerosi strumenti finanziari a valere sui Fondi Strutturali e di Investimento europei (FESR, FEASR e FSE), anche in cofinanziamento con il sistema bancario convenzionato, e Organismo intermedio per la gestione dei contributi a partire dalla Programmazione 2014-2020.

 

Le attività in Europa

 

Finlombarda è associata a European Association of Public Banks (EAPB)  che rappresenta direttamente e indirettamente 90 istituzioni finanziarie pubbliche presenti in 15 Stati membri. Gli associati a EAPB sono agenzie di sviluppo e promozione, banche pubbliche e loro rappresentanza, società finanziarie territoriali e costituiscono una quota significativa del settore finanziario europeo con un totale di bilancio combinato di circa 3.500 miliardi di euro e una quota di mercato di circa il 15 percento. In particolare, Finlombarda partecipa ad alcuni gruppi di lavoro tematici dell’Associazione tra i quali: Affari Economici e Finanziari, Aiuti di Stato e Sviluppo, Finanza Sostenibile e Capital Markets, che permettono un costante confronto e benchmark tra tutti i membri su queste tematiche.

 

In qualità di coordinatore del progetto SIMPLER - Servizi per l’innovazione e la competitività delle imprese in Lombardia e in Emilia Romagna, partecipa alla rete Enterprise Europe Network, la più importante rete internazionale, creata nel 2008 dalla Commissione Europea (CE) per supportare la competitività delle piccole e medie imprese con circa 600 organizzazioni in oltre 60 Paesi, e offre servizi gratuiti di accompagnamento per l’innovazione, l’internazionalizzazione, il trasferimento tecnologico e la transizione verde, la ricerca di partner commerciali e di ricerca internazionali, la partecipazione ai programmi di finanziamento europei, il supporto per l’accesso al credito e al capitale di rischio.

 

Il progetto SIMPLER ha di recente partecipato alla nuova Call for Proposals SMP-COSME-2021-EEN per il periodo 2022 – 2025, ricevendo una valutazione positiva per il rifinanziamento, per aver aiutato le PMI a diventare più sostenibili e a essere più resilienti, sostenendone l’innovazione, facilitandone la cooperazione all’interno dei cluster e degli ecosistemi industriali locali, regionali, nazionali ed europei e con le catene globali del valore.

 

Inoltre, supporta le imprese lombarde che intendono lanciare sfide competitive nazionali e internazionali, concorrendo a promuovere la diffusione della cultura dell'open innovation, e proporre soluzioni tecnologiche innovative in risposta alle sfide sociali, ambientali ed economiche per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU sulla piattaforma Open Innovation di Regione Lombardia.

 

La partecipazione ai progetti della Commissione Europea

 

Per saperne di più sull'attività che riguarda la programmazione comunitaria, clicca qui 
Per saperne di più sull'attività che riguarda la progettazione europea, clicca qui

 

Data aggiornamento 8 febbraio 2022