MINIBOND

 

Apertura dall'11 maggio 2020

 

Finlombarda con questa iniziativa sostiene in partnership con altri investitori istituzionali le imprese lombarde che ricorrono ai minibond come canale alternativo di finanziamento dei propri piani di sviluppo e investimento.



A chi si rivolge


 
Imprese, di qualunque dimensione, con la sola eccezione delle micro imprese, in possesso dei seguenti requisiti:
 

  • hanno sede legale e/o sede operativa in Lombardia
  • sono costituite, attive e iscritte al registro delle imprese
  • sono costituite in forma di società di capitali
  • non sono in stato di insolvenza, fallimento, liquidazione coatta, concordato preventivo non omologato, o nella condizione in cui sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una delle situazioni suddette nei propri riguardi
  • non sono inadempienti all'obbligo di versamento derivante dalla notifica di una o più cartelle di pagamento di cui all’art. 48 bis del D.P.R. n. 602 del 29/09/1973
  • non sono attive nel gioco d’azzardo e attrezzature correlate (ad es. costruzione, distribuzione e commercializzazione di apparecchiature per scommesse, videopoker, slot-machines, gestione di sale giochi e scommesse, etc) e nella pornografia (sexy shop, editoria di settore, etc.)
  • sono attive in uno dei settori di attività con codice ATECO 2007 con esclusione dei settori L (Attività immobiliari) e K (Attività finanziarie ed assicurative) fatta eccezione del codice K) 64.20.00 (Attività delle società di partecipazione - holding), che è ammesso.

 


Dotazione finanziaria



Il plafond di risorse finanziarie messe a disposizione da Finlombarda per la sottoscrizione di minibond è di 120 milioni di euro, ai quali si aggiungono le risorse finanziarie dei co-investitori.



Caratteristiche dei minibond


 

  • Valore complessivo emissione: tra 1 e 35 milioni di euro
  • Quota sottoscritta da Finlombarda: fino al 40% del valore complessivo in emissione, adeguato in base all’importo effettivamente raccolto, per un importo complessivo comunque non superiore a 5 milioni di euro
  • Durata: 3-10 anni
  • Modalità di rimborso: bullet o amortizing (con eventuale pre-ammortamento di massimo 36 mesi in linea con gli investimenti da effettuare)
  • Cedola: fino al 7%.
  • Garanzie e impegni: potranno essere richieste garanzie reali, incluse, senza limitazioni, ipoteca, usufrutto, pegno, diritto di superficie, servitù su beni di cui l’Impresa è proprietaria e del Fondo Centrale di Garanzia. Potranno essere altresì previste, a favore degli Investitori, clausole usuali per questa forma tecnica di finanziamento (per esempio: pari passu, cambio di controllo, negative pledge, limiti alla cessione dei beni etc.).


I termini e le condizioni dell’emissione saranno definiti solo a conclusione della fase di istruttoria economico – finanziaria.


 
Gli Investitori istituzionali convenzionati



Qualora l’Impresa non disponga, al momento della presentazione della richiesta di sottoscrizione, dell’impegno alla sottoscrizione o dell’avvenuta sottoscrizione di almeno il 60% del valore complessivo del prestito obbligazionario da parte di un investitore istituzionale, può indicare nella richiesta di sottoscrizione uno o più investitori istituzionali convenzionati.



Come richiedere la sottoscrizione di Finlombarda



La richiesta di sottoscrizione va inoltrata a Finlombarda a partire dall'11 maggio 2020 all’indirizzo Pec: minibond@pec.finlombarda.it, indicando nell’oggetto: “Richiesta di sottoscrizione’ seguita dalla denominazione dell’impresa".
Non è previsto un termine ultimo per l’invio delle richieste di sottoscrizione. Finlombarda effettuerà un monitoraggio delle richieste e sulla base degli importi, all’esaurimento del plafond si procederà alla chiusura dello sportello con apposita comunicazione.



Contatti

 

Per richieste di informazioni e quesiti tecnici è possibile scrivere a: minibond@finlombarda.it


 
 
INVESTITORI ISTITUZIONALI


Come convenzionarsi



Gli investitori istituzionali in possesso dei requisiti possono aderire all’iniziativa sottoscrivendo la convenzione con Finlombarda.

La convenzione dovrà essere sottoscritta legale rappresentante dell’investitore istituzionale o altro soggetto munito dei necessari poteri. La sottoscrizione può avvenire con firma autografa o con firma digitale.

La convenzione, unitamente alla documentazione allegata alla stessa (copia del documento di identità del firmatario in corso di validità in caso di sottoscrizione con firma autografa e copia del documento comprovante l’attribuzione dei poteri del soggetto sottoscrittore se diverso dal legale rappresentante), dovrà essere trasmessa, all’attenzione del responsabile del procedimento di cui all’art. 4 dell’avviso agli investitori istituzionali, mediante una delle seguenti modalità:

  • tramite posta raccomandata a.r. o corriere espresso o consegna a mano all’indirizzo Finlombarda S.p.A., Via F. Filzi, 25/A – 2014 Milano (in caso di sottoscrizione con firma autografa);
  • tramite PEC all’indirizzo finlombarda@pec.regione.lombardia.it (in caso di sottoscrizione con firma digitale).


Nella busta o nell’oggetto della PEC dovrà essere riportata la dicitura “Minibond – Convenzione investitori istituzionali”.



Contatti

 

Per richieste di informazioni e quesiti tecnici è possibile scrivere a: minibond@finlombarda.it

Documenti per le imprese

Visualizzati 4 record.
Documenti per gli investitori istituzionali

Visualizzati 2 record.