PROGRAMMA LOMBARDIA CONCRETA

 

E’ stato pubblicato sul B.U.R.L. Serie Ordinaria n. 12 del 18 marzo 2014 la documentazione attuativa del programma Lombardia Concreta.

 

Cos’è

“Lombardia Concreta” è un’iniziativa che intende sostenere il sistema delle imprese lombarde che operano nel settore del Turismo e dell’Attrattività. Finlombarda in qualità di soggetto gestore opera in concorso a Regione Lombardia nel pagamento degli interessi sulle operazioni di credito effettuate dagli Istituti di Credito a favore delle imprese commerciali e turistiche destinatarie del presente bando. Il programma Lombardia Concreta prevede anche l’attivazione del “Fondo plafond a copertura rischi per garanzie rilasciate a favore delle imprese del Turismo e dell’Attrattività” da parte di Confidi accreditati.

 

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria iniziale complessiva del bando per le imprese è pari a € 10.000.000,00 così ripartiti: € 6.000.000,00 per imprese appartenenti al settore del turismo e € 4.000.000,00 per imprese appartenenti al settore del commercio. La dotazione finanziaria complessiva del fondo plafond a copertura delle garanzie è pari a € 2.400.000,00.

 

A chi si rivolge

Alle micro, piccole e medie imprese operanti nel settore turismo e alle micro e piccole imprese operanti nel settore commercio.

 

Cosa finanzia

Il bando per le imprese prevede l'abbattimento massimo del 3% dei tassi di interessi sui finanziamenti concessi dal sistema bancario convenzionato alle PMI lombarde che prevedono investimenti strutturali, in beni materiali e in nuove tecnologie in linea con i più elevati standard qualitativi del settore di riferimento e con un ridotto impatto ambientale. L’importo di tali finanziamenti dovrà essere compreso tra 30.000,00 e 500.000,00 euro. Spese ammissibili, tipologia e ammontare dell’intervento Il progetto di investimento proposto dovrà rappresentare un miglioramento rispetto allo stato attuale, essere in linea con i più elevati standard qualitativi del settore di riferimento e caratterizzarsi per un ridotto impatto ambientale attraverso l’utilizzo di materiali eco-compatibili ed energie rinnovabili.

Di seguito l’elenco delle spese ammissibili:

a) opere edili e impiantistiche, funzionali all’ammodernamento e alla ristrutturazione dei locali e delle strutture di servizio e all’ampliamento e ristrutturazione di spazi comuni, pertinenziali e funzionali all’attività;

b) arredi funzionali all’attività dell’impresa, ivi comprese palestre, piscine, saune, SPA e zone benessere;

c) attrezzature e strumenti tecnologici per il miglioramento delle modalità di gestione delle strutture e dei servizi offerti;

d) impianti e tecnologia per l’installazione di reti wifi gratuite a disposizione degli ospiti e clienti;

e) interventi per l’efficientamento energetico degli edifici, per l’acquisto e l’installazione di impianti ad energia rinnovabile, per la parte non coperta da altre agevolazioni;

f) mezzi di trasporto a trazione ecologica (veicoli: elettrici, ibridi, GPL, metano, classe minima Euro5, biciclette elettriche, minivan) strettamente legati alle attività d’impresa (es. mezzi collettivi per il trasporto gratuito dei clienti – veicoli commerciali) e immatricolati ad uso commerciale ed intestati all’impresa;

g) attrezzature ed impianti per la sicurezza dei locali in cui sono esercitate le attività d’impresa;

h) spese di progettazione, direzione lavori e collaudo tecnico, nella misura massima del 5% della somma delle spese di cui ai punti precedenti;

i) opere, arredi e attrezzature di cui alle lettere A,B,C finalizzate ad accrescere gli standard qualitativi ulteriori rispetto agli obblighi di legge per il turismo sostenibile.

 

Come presentare la domanda

Le domande possono essere presentate secondo la modalità “a sportello”, ovvero in base all'ordine cronologico di presentazione e fino a esaurimento dei fondi disponibili. Il titolare dell’impresa chiede la concessione di un finanziamento per la realizzazione del progetto di investimento ad un istituto di credito convenzionato che avvia la procedura istruttoria e – in caso di valutazione positiva - provvede all’erogazione del finanziamento. L’elenco degli istituti di credito è disponibile aggiornato in questa pagina. La domanda di ammissione al contributo in conto interessi deve essere compilata dall’impresa e dall’istituto di credito, per le parti di rispettiva competenza, utilizzando esclusivamente lo schema riportato nel bando. La predetta domanda deve essere inoltrata a Finlombarda per il tramite dell’istituto di credito attraverso la specifica procedura informatica appositamente dedicata (https://gefo.servizirl.it) e disponibile a partire dalle ore 10.00 del 10 aprile 2014.

 

Per Informazioni

Per dettagli su Lombardia Concreta, è possibile scaricare la documentazione allegata. Per domande relative a “Lombardia Concreta” e agli adempimenti ad esso connessi scrivere a: lombardiaconcreta@finlombarda.it

Documenti per le imprese

 


Visualizzati 16 record.

Documenti per le banche


Visualizzati 6 record.

Documenti per i confidi


Visualizzati 2 record.
In Breve

TEMA: Sostegno alle imprese nel settore del Turismo e Commercio

DOTAZIONE: 10.000.000,00

CONTATTI: lombardiaconcreta@finlombarda.it