Accesso civico e Accesso agli atti



Accesso civico semplice
Chiunque ha il diritto di richiedere documenti, dati e informazioni oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi della normativa vigente, nei casi in cui Finlombarda ne abbia omesso la pubblicazione sul proprio sito web (art. 5, comma 1 del D.Lgs. n. 33/2013, come modificato dal D.Lgs. n. 97/2016).
 

Modalità per l’esercizio dell’accesso civico semplice
La richiesta di accesso civico semplice è gratuita, non è sottoposta ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente e non richiede motivazione.

Va presentata al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT) con le seguenti modalità:

  • via posta all’indirizzo: Finlombarda S.p.A.- Via Torquato Taramelli 12 - 20124 Milano, c.a. Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza
  • via fax al numero: +39.02.607.444.25, c.a. Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza
  • tramite Posta Elettronica Certificata all'indirizzo: trasparenza@pec.finlombarda.it

 

In caso di accoglimento, Finlombarda provvede entro 30 giorni dall’istanza alla pubblicazione sul sito dei documenti, dati e informazioni richiesti e comunica al richiedente l’avvenuta pubblicazione degli stessi, indicando il relativo collegamento ipertestuale.
Nei casi di diniego totale o parziale dell'accesso o di mancata risposta entro il termine di 30 giorni da parte del RPCT, il richiedente può ricorrere al titolare del potere sostitutivo, il Direttore Generale di Finlombarda al seguente indirizzo: finlombarda@pec.finlombarda.it, che decide entro 15 giorni, dandone comunicazione al richiedente.

La decisione del Responsabile della prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT) e del Titolare del potere sostitutivo possono essere impugnate davanti al Tribunale amministrativo regionale ai sensi dell’articolo 116 del Codice del processo amministrativo D.Lgs. 2 luglio 2010, n. 104.

Per l’esercizio del diritto di accesso civico semplice vanno utilizzati i seguenti moduli:
Modulo accesso civico semplice
Modulo accesso civico semplice – potere sostitutivo

Accesso civico generalizzato
Chiunque ha il diritto di richiedere dati e documenti detenuti da Finlombarda, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall’art. 5-bis (art. 5, comma 2 del D.Lgs. n. 33/2013, come modificato dal D.lgs. n. 97/2016).

 

Modalità per l’esercizio dell’accesso civico generalizzato
La richiesta di accesso civico generalizzato è gratuita, non è sottoposta ad alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente e non richiede motivazione.

Va presentata all’Unità organizzativa competente con le seguenti modalità:

  • via posta all’indirizzo: Finlombarda S.p.A.- Via Torquato Taramelli 12 - 20124 Milano, c.a. Unità organizzativa competente
  • via fax al numero: +39.02.607.444.25, c.a. Unità organizzativa competente
  • tramite Posta Elettronica Certificata all'indirizzo:  accessocivico@pec.finlombarda.it

 

In caso di accoglimento, Finlombarda, entro il termine di 30 giorni dalla richiesta, provvede a comunicare i dati, le informazioni o i documenti richiesti, fatta eccezione nel caso in cui vi siano controinteressati, ai quali è concesso un termine di 10 giorni per proporre opposizione. In tale arco temporale i termini sono sospesi ai sensi dell'art. 5, comma 5 del D.Lgs. n. 33/2013.
In caso di accoglimento dell’istanza nonostante l’opposizione del controinteressato, Finlombarda ne dà comunicazione al controinteressato e trasmette al richiedente i dati e le informazioni richiesti non prima di 15 giorni dalla ricezione della comunicazione da parte del controinteressato.
Laddove Finlombarda non intendesse accogliere la richiesta, provvederà nei termini di legge a fornire adeguata motivazione.
In caso di diniego totale o parziale dell'accesso o di mancata risposta nei termini di legge, il richiedente, ovvero i controinteressati, possono presentare domanda di riesame al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e Trasparenza (RPCT) che decide con provvedimento motivato entro 20 giorni.

La decisione sulla richiesta e il provvedimento del Responsabile della prevenzione della Corruzione e della Trasparenza (RPCT) possono essere impugnati davanti al Tribunale amministrativo regionale ai sensi dell’articolo 116 del Codice del processo amministrativo D.Lgs. 2 luglio 2010, n. 104.

Per l’esercizio del diritto di accesso generalizzato vanno utilizzati i seguenti moduli:
Modulo accesso civico generalizzato
Modulo opposizione del controinteressato
Modulo riesame accesso civico generalizzato – richiedente
Modulo riesame accesso civico generalizzato – controinteressato

L’unità organizzativa competente da indicare nei moduli può essere individuata nella pagina Articolazione degli uffici.

Accesso agli atti
La richiesta di prendere visione e di estrarre copia dei documenti amministrativi può essere presentata da tutti i soggetti privati (cittadini, imprese, etc.), compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi (a titolo esemplificativo associazioni e comitati portatori di interessi diffusi), che dimostrino di avere un “interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l'accesso” (art. 22 ss. della Legge n. 241/1990).
 

Modalità per l’esercizio dell’accesso agli atti
La richiesta di accesso agli atti va presentata all’Unità organizzativa competente con le seguenti modalità:

  • via posta all’indirizzo: Finlombarda S.p.A.- Via Torquato Taramelli 12 - 20124 Milano, c.a. Unità organizzativa competente
  • via fax al numero: +39.02.607.444.25, c.a. Unità organizzativa competente
  • tramite Posta Elettronica Certificata all'indirizzo: accessocivico@pec.finlombarda.it


Il procedimento di Accesso agli Atti deve concludersi con comunicazione motivata e protocollata dell’esito trasmesso al richiedente e agli eventuali controinteressati entro 30 giorni dall’istanza. Tali termini sono sospesi, fino ad un massimo di 10 giorni, nel caso di comunicazione della richiesta a eventuali controinteressati.
La decisione sulla richiesta può essere impugnata davanti al Tribunale amministrativo regionale ai sensi dell’articolo 116 del Codice del processo amministrativo D.Lgs. 2 luglio 2010, n. 104.

Per l’esercizio del diritto di accesso agli atti va utilizzato il seguente modulo:
Modulo accesso agli atti

L’unità organizzativa competente da indicare nel modulo può essere individuata nella pagina Articolazione degli uffici.

Registro degli accessi
Finlombarda pubblica semestralmente il registro degli accessi

 

pagina aggiornata al 14 luglio 2020