#cheimpresa!: Finlombarda intervista Alta Moda Belt, impresa assistita nell’ambito di Simpler

La cintura è un accessorio indispensabile per tutte le stagioni. Da oltre cinquant’anni, nell’azienda famigliare bergamasca Alta Moda Belt alla sua seconda generazione, si realizzano ‘con passionecinture di alta qualità in differenti modelli e colori per noti brand della moda ‘Made in Italy' e mondiale. Nata come cinturificio artigianale, oggi l’azienda è una solida realtà industriale guidata da Renato Giaconia e dal figlio Manuel, che si estende su 10 mila metri quadrati di produzione e magazzini dove si svolgono tutte le fasi di produzione, dalla ricerca e sviluppo al disegno, fino alla realizzazione del prodotto finito, senza perdere la cura dei dettagli manuali come un tempo. Con l’emergenza da Covid-19 e l’avvento della moda digitale, Alta Moda Belt grazie all’impegno del suo staff nell’area digital export ha spostato le vendite B2b dalle fiere internazionali in presenza a quelle virtuali, tra le quali Torino FashionMatch 2020, co-organizzata dai membri piemontesi della rete Enterprise Europe Network e Finlombarda Spa in qualità di coordinatore di Simpler, nodo lombardo della rete EEN.  L’evento ha riunito circa 500 stilisti, marchi di moda emergenti, start up, produttori di tessuti e accessori, rivenditori, distributori e negozi di moda, università e centri di ricerca e sviluppo di tutta Europa a caccia di nuove collaborazioni commerciali su progetti comuni di espansione in nuovi mercati e di condivisione di conoscenze e idee. L’azienda, grazie ai servizi gratuiti di accompagnamento di Simpler, ha incontrato virtualmente quattro potenziali partner commerciali, arrivando con uno di essi alla definizione di una prima campionatura. La ricerca dei materiali prevalentemente toscani, l’innovazione tecnologica e l’efficienza nei flussi produttivi combinati alla passione per i prodotti di manifattura artigianale fanno di Alta Moda Belt il partner scelto da griffe italiane come Renato Balestra, Armata di Mare, Egon Furstenberg, per citarne alcune, interpretate dall’azienda ‘nella loro profonda identità così come un attore versatile è in grado di interpretare i ruoli più disparati’ - spiega la dott.ssa Stefania Pellicioli, responsabile Area export e digital - ‘Professionalità e continuità nell’accompagnare il cliente passo dopo passo nello sviluppo della sua identità commerciale e nell’incremento della rete di vendite unite a una lunga esperienza nel campo e alla qualità delle pelli scelte per realizzare gli accessori, sono gli elementi chiave che ci permettono di entrare nel Dna del di ciascun brand e di creare prodotti unici che portano il Made in Italy nel mondo’. Tra i marchi in licenza sono di recente acquisizione Enrico Coveri e Jaguar. 

 

Per conoscere i servizi gratuiti di Simpler, clicca qui

 

Data pubblicazione 9/11/2020