BANDO FABER 2020

 

Sportello chiuso

 

 

Che cos'è


Il Bando Faber sostiene le micro e piccole imprese manifatturiere, edili e artigiane per la realizzazione di investimenti produttivi, mediante l’acquisto di nuovi macchinari, impianti di produzione e attrezzature inseriti in adeguati programmi di investimento aziendali volti a:
 

  • raggiungere le condizioni ottimali di produzione
  • massimizzare l’efficienza nell’utilizzo di fattori produttivi, quali l’energia e l’acqua
  • ottimizzare la produzione e la gestione dei rifiuti favorendo la chiusura del ciclo dei materiali e applicando concretamente l’innovazione ambientale nei processi produttivi


A chi si rivolge


Possono presentare domanda micro e piccole imprese manifatturiere, edili e artigiane con una sede operativa o un’unità locale in Lombardia, attive da almeno 24 mesi alla data di presentazione della domanda, appartenenti ad uno dei seguenti settori:
 

  • imprese artigiane iscritte alla sezione speciale del Registro Impresa delle CCIAA
  • imprese artigiane agromeccaniche (sezione A Codice 01.61.00) iscritte all’Albo delle imprese agromeccaniche di Regione Lombardia
  • imprese manifatturiere, codice ATECO 2007 sezione C
  • imprese edili, codice ATECO 2007 sezione F


Dotazione finanziaria

 

La dotazione complessiva della misura è di 10 milioni di euro, di cui 5 milioni di overbooking.

 

Caratteristiche dell’agevolazione


L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 30% delle spese ammissibili entro il limite massimo di 35 mila euro. L’investimento minimo è fissato in 25 mila euro.

L’agevolazione è concessa nel rispetto del Regolamento de minimis, salvo che, previa notifica unica statale o regionale siano successivamente inquadrate, a seguito di decisione della Commissione Europea, nel quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del Covid-19.



Spese ammissibili



Sono ammissibili a contributo le spese, al netto dell’I.V.A, relative all'acquisto e relativa installazione (ivi compresi montaggio e trasporto) di nuove immobilizzazioni materiali e immateriali, come definite agli articoli 2423 e seguenti del Codice Civile, che riguardano:
 

  • nuovi macchinari, nuovi impianti di produzione e nuove attrezzature strettamente funzionali all'obiettivo del progetto;
  • nuove macchine operatrici come definite all’art. 58 del D.lgs. 285/1992 “Nuovo codice della strada” e relative attrezzature;
  • beni immateriali (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni) connessi a investimenti in beni materiali «Industria 4.0»;
  • opere murarie strettamente connesse all’installazione dei beni materiali di cui alla lettera a) entro un limite massimo del 20%;
  • formazione per i dipendenti dell’impresa strettamente connessa all’introduzione e utilizzo dei macchinari, delle macchine e dei beni immateriali di nuova installazione entro il limite del 10% della somma di cui ai primi tre punti precedenti.


Per consultare l’elenco delle spese ammissibili, clicca qui

Tra le spese ammissibili all'agevolazione oltre a quelle elencate nell'Allegato A alla Dgr n. 2883 del 24 febbraio 2020, è compreso l'acquisto di strumenti e macchinari per la sanificazione e disinfezione degli ambienti aziendali e sistemi di misura e controllo della temperatura corporea a distanza anche con sistemi di rilevazione biometrica, solo se in aggiunta all’acquisto di uno o più beni direttamente connessi alla produzione di cui alle voci di costo 'nuovi macchinari, nuovi impianti di produzione e nuove attrezzature' e 'nuove macchine operatrici' entro il limite del 20 percento della somma di cui alle lettere a), b) e c) del paragrafo 'B.3 Spese ammissibili e soglie minime e massime di ammissibilità' del testo integrale del Bando.

 

Gli interventi dovranno essere realizzati e rendicontati su Bandi online di Regione Lombardia entro e non oltre il 16 dicembre 2020.

L’agevolazione non è cumulabile con altri aiuti pubblici concessi per gli stessi costi ammissibili.

 

Come presentare la domanda


La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente online su www.bandi.servizirl.it a partire dalle ore 10 del 19 maggio 2020 fino alle ore 12 del 19 giugno 2020.

Le domande in possesso dei requisiti di ammissibilità previsti e che abbiano ottenuto un punteggio pari almeno a 60 punti saranno ammesse in base all’ordine cronologico di invio al protocollo della domanda di partecipazione (procedura valutativa a sportello). Le domande in overbooking possono accedere alla fase di istruttoria esclusivamente qualora si rendessero disponibili le necessarie risorse a valere sulla dotazione finanziaria.



Per Informazioni


Pe informazioni sul bando, scrivere a: FABER2020@finlombarda.it
Per informazioni sulle pratiche in fase di rendicontazione ed erogazione scrivere a: rendicontazioneFABER2020@finlombarda.it

Per le richieste di assistenza alla compilazione online è possibile contattare il call center di Lombardia Informatica al numero verde 800.131.151 da lunedì al sabato, escluso i festivi: dalle ore 8 alle ore 20 per i quesiti di ordine tecnico e dalle ore 8.30 alle ore 17 per richieste di assistenza tecnica.
 

Normativa

Visualizzati 5 record.
Documenti per le imprese

Visualizzati 14 record.
Visualizzati 14 record.