Ricerca e Innovazione

 

Finlombarda Spa offre servizi di assistenza e supporto a Regione Lombardia (DG Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione):

  • nell’attuazione del Programma Strategico Triennale per la Ricerca, l’Innovazione e il Trasferimento Tecnologico previsto dalla Legge regionale n. 29/2016 “Lombardia è ricerca e innovazione” e contenente disposizioni per potenziare l’investimento in ricerca e innovazione sul territorio regionale, favorire la competitività del sistema economico-produttivo, la crescita del capitale umano, il benessere sociale e la qualità dei servizi erogati ai cittadini, lo sviluppo sostenibile;
  • nella implementazione, valutazione e monitoraggio della Strategia Regionale di Specializzazione intelligente per la Ricerca e L’Innovazione (S3) 2014-2020 e nella definizione della nuova S3 2021-2027;
  • nello sviluppo e consolidamento dei Cluster Tecnologici Lombardi (CTL) a livello locale, nazionale e internazionale.

 

Programma Strategico Triennale per la Ricerca, l’Innovazione e il Trasferimento Tecnologico

Attraverso il Programma Strategico Triennale per la Ricerca, l’Innovazione e il Trasferimento Tecnologico, Regione Lombardia traccia linee di sviluppo della ricerca e dell’innovazione per rispondere concretamente alle sfide globali secondo un approccio inclusivo che mette al centro la persona e i suoi bisogni.

In particolare, il Programma Strategico ha individuato 8 ecosistemi territoriali per rispondere ai bisogni emergenti: nutrizione, salute e life science, cultura e conoscenza, connettività e informazione, smart mobility e architecture, sostenibilità, sviluppo sociale, manifattura avanzata.

 

Strategia Regionale di Specializzazione Intelligente per la Ricerca e l'Innovazione

La Strategia Regionale di Specializzazione intelligente per la Ricerca e l’Innovazione (S3) approvata per il periodo 2014-2020 di Regione Lombardia attraverso un percorso di confronto e condivisione con i rappresentati del mondo delle imprese, della ricerca, delle associazioni e delle istituzioni, ha individuato 7 Aree di Specializzazione (aerospazio, agroalimentare, eco-industria, industrie creative e culturali, industria della salute, manifatturiero avanzato e mobilità sostenibile) che esprimono il potenziale di innovazione del territorio. Nel settennio in corso, poco più di un terzo delle risorse dell’Asse 1 Ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione del POR FESR 2014-2020 sono state destinate a tali specializzazioni. Regione Lombardia ha avviato il processo partecipativo interno ed esterno di definizione della nuova Strategia di Specializzazione Intelligente per la Ricerca e Innovazione 2021–2027 (S3) con l’obiettivo di supportare il sistema produttivo a cogliere le nuove opportunità di mercato in un contesto economico e sociale mutato anche in virtù dell’emergenza da Convid-19.

 

Cluster Tecnologici Regionali Lombardi

I Cluster Tecnologici Lombardi (CTL) sono aggregazioni strutturate di imprese, università, centri di ricerca e altri soggetti pubblici o privati, focalizzati su 9 ambiti tecnologici: Aerospazio, Agrofood, Chimica Verde, Energia & Ambiente, Fabbrica intelligente, Mobilità, Scienze della vita, Smart Cities & Communities, Tecnologie per gli ambienti di vita. Dotati di personalità giuridica e di un proprio modello di governance, coinvolgono soggetti operanti su tutto il territorio lombardo, partecipano attivamente alla realizzazione di processi innovativi che contribuiscono alla competitività della Lombardia a livello locale, nazionale e internazionale, agevolano la collaborazione tra gli attori scientifici e industriali associati al cluster, facilitando l’inclusività anche di piccole realtà (MPMI e start-up); supportano Regione Lombardia nel processo di definizione e aggiornamento della strategia in ambito Ricerca e Innovazione (R&I); monitorano le competenze e promuovono le eccellenze del territorio, valorizzando i risultati delle azioni in materia di R&I; avviano e supportano la definizione di roadmap tecnologiche su tematiche prioritarie; partecipano a progetti e reti europee per rafforzare le rispettive competenze e aumentare la competitività dei propri associati; propongono seminari formativi e servizi informativi specifici per ambito di competenza.

 

 

 

 

 

Documentazione

Visualizzati 8 record.