BANDO PER IL CONSOLIDAMENTO DEI 9 CLUSTER TECNOLOGICI LOMBARDI (CTL)

 

Il Bando si propone di sostenere azioni di sviluppo dei 9 Cluster Tecnologici Lombardi riconosciuti da Regione Lombardia in specifiche aree tecnologiche, rafforzando ulteriormente il percorso di consolidamento delle Cluster Organization, affinché possano: diventare “ecosistemi abilitanti”, favorevoli allo sviluppo dell’innovazione, della competitività e dell’attrattività del territorio nonché degli attori del sistema della ricerca lombardi; essere maggiormente inclusivi e promuovere e aumentare la visibilità e la rappresentatività delle eccellenze lombarde e facilitarne la collaborazione anche a livello internazionale. Attraverso la realizzazione delle azioni di sostegno previste dal Bando e sulla base di specifici “Piani di Consolidamento”, i CTL dovranno dimostrare, una volta concluse le attività previste, di aver raggiunto risultati ambiziosi, sfidanti e migliorativi rispetto alla situazione rilevata al momento della presentazione della domanda di partecipazione in riferimento alle dimensioni già monitorate dal “cruscotto” prestazionale di cui alla D.G.R. n. X/4749 del 22 gennaio 2016, alla base del “Percorso di consolidamento dei Cluster Tecnologici Lombardi”.

 

A chi si rivolge

Esclusivamente ai Cluster Tecnologici Lombardi (CTL) riconosciuti da Regione Lombardia nel 2014 in risposta all’avviso di cui al Decreto regionale 2239 del 17 marzo 2014 con i decreti n. 4638 del 30 maggio 2014 e n. 6980 del 22 luglio 2014, successivamente aggiornati con decreto n. 1507 del 3 marzo 2016 che, alla data di presentazione della domanda, siano dotati di personalità giuridica e che, al momento dell’erogazione del contributo, possiedano la sede in Lombardia.

 

Dotazione

Euro 1.000.000.

 

Attività finanziata

Progetti che prevedano specifiche azioni e attività di animazione, cooperazione anche transnazionale, condivisione delle conoscenze, formazione, marketing, lavoro in rete, dettagliate all’interno di “Piani di Consolidamento” presentati dai CTL. Le attività dei progetti dovranno essere finalizzate a rafforzare le Cluster Organization nelle seguenti dimensioni qualificanti, individuate - coerentemente con gli standard europei – come più significative per il raggiungimento dell’eccellenza:

1. grado di sviluppo

2. sostenibilità finanziaria

3. ricerca e innovazione

4. propensione all’internazionalizzazione (intesa come cooperazione internazionale)

5. governance

6. comunicazione

I Piani di Consolidamento potranno inoltre prevedere la possibilità di svolgere progettualità “inter-cluster” ovvero azioni congiunte con altri cluster regionali, nazionali o internazionali volte a facilitare la cross-fertilization tra analoghe aggregazioni per le quali è possibile richiedere un ulteriore contributo.

 

Intensità del contributo e regime di aiuto

Le agevolazioni saranno concesse nel rispetto delle modalità e nei limiti previsti dal Regolamento generale di esenzione (UE) n.651/2014, art. 27 “aiuti ai poli d’innovazione”, con un’intensità di aiuto massima pari al 50% dei costi ammissibili (inteso come investimento ammissibile). L’investimento minimo per i Piani di Consolidamento ammissibili per singolo CTL non potrà essere inferiore a Euro 40.000,00 e l’agevolazione concessa non potrà essere superiore a Euro 100.000,00. Nel caso in cui i Piani di Consolidamento presentati prevedano anche un progetto inter-cluste, l’agevolazione è incrementabile fino ad un massimo di ulteriori Euro 15.000,00, con un investimento minimo non inferiore a Euro 5.000,00, raggiungendo il tetto massimo concedibile di Euro 115.000,00 per singolo CTL.

 

Spese ammissibili

Le spese ammissibili per gli aiuti al funzionamento e per le attività del CTL, dettagliate nei Piani di Consolidamento e nei progetti inter-cluster, sono le spese di personale e le spese amministrative (comprese le spese generali) riguardanti:

  • animazione del CTL al fine di agevolare la collaborazione, la condivisione di informazioni e la fornitura o messa a disposizione di servizi specializzati e personalizzati di sostegno alle imprese;
  • attività di marketing del CTL volta a promuovere la partecipazione di nuove imprese o organismi e volta ad aumentare la visibilità del CTL stesso;
  • gestione delle infrastrutture del CTL; organizzazione di programmi di formazione, seminari e conferenze per facilitare la condivisione delle conoscenze, lavoro in rete e cooperazione transnazionale.

 

Contatti

Per maggiori informazioni relative al bando scrivere alla casella di posta elettronica: cluster_tecnologici@regione.lombardia.it

Per assistenza tecnica all'utilizzo del servizio on line per la compilazione della domanda sulla piattaforma SiAge Sistema Agevolazioni, scrivere a: siage@regione.lombardia.it o contattare il numero verde 800.131.151 attivo dal lunedì al sabato escluso festivi dalle ore 8:00 alle ore 20:00.

L'assistenza tecnica è disponibile dal lunedì al venerdì escluso festivi dalle ore 8:30 alle ore 17:00.


Visualizzati 4 record.