FONDO DI ROTAZIONE PER LA RISTRUTTURAZIONE, L'ADEGUAMENTO TECNOLOGICO DI SALE DA DESTINARE AD ATTIVITA' DI SPETTACOLO E L'ACQUISTO ED INSTALLAZIONE DI APPARECCHIATURE DIGITALI PER LA PROIEZIONE - ANNO 2013 -

EX ART. 5 L.R. 30/07/2008 n° 21

 

Cos’è

Il Bando intende:
• promuovere sul territorio lombardo interventi di ristrutturazione ed adeguamento tecnologico di sale destinate ad attività di spettacolo anche per un pubblico nuovo, più vasto, diversificato e internazionale in vista di EXPO 2015;
• facilitare l’innovazione tecnologica di passaggio dall’analogico al digitale per le sale cinematografiche;
• migliorare la fruibilità e l’accessibilità di sale di spettacolo prevedendo anche l’acquisto di attrezzature per la sopratitolazione di spettacoli dal vivo;
• valorizzare quei luoghi caratterizzati da un patrimonio architettonico, ambientale, storico e artistico che durante il periodo estivo diventano spazi di interessanti programmazioni cinematografiche.

Dotazione finanziaria

La dotazione complessiva è pari a € 3.000.000,00 così ripartiti per le tipologie di intervento:
a) € 1.500.000,00 per la ristrutturazione, adeguamento tecnologico, messa in sicurezza e allestimenti di sale destinate ad attività di spettacolo;
b1) € 1.300.000,00 per l’acquisto e installazione di apparecchiature digitali adibite alla proiezione per sale cinematografiche;
b2) € 200.000,00 per l’acquisto e installazione di apparecchiature digitali adibite alla proiezione per arene e spazi all’aperto.

A chi si rivolge

Possono partecipare Enti ed altri soggetti pubblici, parrocchie ed enti ecclesiastici, soggetti privati con personalità giuridica, comprese le ditte individuali. Ogni Soggetto richiedente non potrà presentare più di una domanda di partecipazione al bando, né direttamente né indirettamente, nemmeno per il tramite di imprese associate o collegate.

Cosa finanzia

Spese ammissibili
Sono ammesse ad agevolazione le seguenti spese distinte per Tipologie di intervento:
a) ristrutturazione, adeguamento tecnologico, messa in sicurezza e allestimenti di sale destinate ad attività di spettacolo:
• spese per attrezzature, arredi, dotazioni tecnologiche, impiantistica, apparecchiature, allestimenti;
• spese relative ad interventi edilizi nella misura strettamente necessaria alla realizzazione di allestimenti ed adeguamento in materia di messa in sicurezza;
• spese per sottotitolazione proiettata, sistemi di integrazione del doppiaggio per ipovedenti e per la facilitazione dell’ascolto da parte di ipoacusici, apparecchi di amplificazione a induzione magnetica per ipoacusici;
• spese di progettazione e di direzione dei lavori comprese entro un limite massimo del 7% del costo complessivo;
• oneri per la sicurezza, come previsti dal D.Lgs 12 aprile 2006, n. 163 “Codice Dei Contratti Pubblici Di Lavori, Servizi, Forniture” , dal relativo Regolamento di esecuzione di cui al D.Lgs del 5 ottobre 2010 n. 207 e loro successive modifiche e integrazioni e dal D.Lgs. 81/2008 “Attuazione dell’art. 1 della legge 123/2007 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”;
• costi sostenuti per il rilascio di fidejussione bancarie o assicurative di cui all’Art. 13 nel limite massimo del 7% della somma delle altre voci di spesa ;
• spese per acquisto delle attrezzature per la sopratitolazione di spettacoli dal vivo;
b1) acquisto e installazione di apparecchiature digitali adibite alla proiezione per sale di spettacolo:
• spese per l’acquisto di apparecchiature digitali adibite alla proiezione, compresi gli accessori necessari per l’installazione. E’ possibile presentare una sola domanda di digitalizzazione di più sale comprese in un’unica sede;
• spese per opere strettamente funzionali all’installazione delle apparecchiature di proiezione;
• oneri per la sicurezza, come previsti dal D.Lgs 12 aprile 2006, n. 163 “Codice Dei Contratti Pubblici Di Lavori, Servizi, Forniture”, dal relativo Regolamento di esecuzione di cui al D.Lgs del 5 ottobre 2010 n. 207 e loro successive modifiche e integrazioni e dal D.Lgs. 81/2008 “Attuazione dell’art. 1 della legge 123/2007 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro”;
• costi sostenuti per il rilascio di fidejussione bancarie o assicurative di cui all’Art. 13 nel limite massimo del 7% della somma delle altre voci di spesa;

b2) acquisto e installazione di apparecchiature digitali adibite alla proiezione per sale cinematografiche all’aperto ed arene, caratterizzate da un’attività stabile:
• spese per l’acquisto di apparecchiature digitali adibite alla proiezione;
• costi sostenuti per il rilascio di fidejussione bancarie o assicurative di cui all’Art. 13 nel limite massimo del 7% della somma delle altre voci di spesa.

Tipologia dell’intervento finanziario, ammontare e condizioni

Sono ammissibili i Progetti per un importo compreso tra € 30.000,00 e € 300.000,00 IVA inclusa, se non detraibile ai sensi della normativa vigente.
Esclusivamente per il solo acquisto delle attrezzature per la sopratitolazione di spettacoli dal vivo la soglia minima prevista è di € 8.000 IVA inclusa, se non detraibile ai sensi della normativa vigente.
L’intervento finanziario si compone di una quota pari al 75% concessa a titolo di finanziamento agevolato e di una quota pari al 25% concessa a titolo di contributo a fondo perduto.
L’intervento finanziario non potrà essere superiore al 70% del totale delle spese di Progetto ammesse.
Il rimborso della quota di intervento finanziario concesso a titolo di finanziamento è previsto da un minimo di 3 anni fino ad un massimo di 7 anni, con un periodo di preammortamento massimo di 3 anni (compresa la rata di allineamento relativa alla frazione di interesse iniziale necessaria a raggiungere il 30 giugno e il 31 dicembre dell’anno di erogazione), eccetto per importi concessi a titolo di finanziamento di valore inferiore a 100.000,00, per cui la durata massima è pari a 5 anni e la possibilità di un periodo di preammortamento a un massimo di 2 anni.
Il rimborso è previsto tramite rate semestrali posticipate costanti con scadenza il 30 giugno e 31 dicembre. Il Soggetto beneficiario potrà richiedere l’estinzione anticipata del Finanziamento esclusivamente in coincidenza di una rata del piano di rimborso a seguito dell’avvenuta ultimazione dei lavori e della conseguente conforme rendicontazione della totalità delle spese di Progetto. Nell’ipotesi di Interventi finanziari concessi a favore di Enti Locali, le predette condizioni saranno adeguate a quanto previsto dall’art. 204 del D.Lgs 267/2000 Testo Unico degli Enti Locali e successive modifiche e integrazioni.
Il tasso di interesse applicato sui finanziamenti erogati è pari a zero, fatta eccezione per i soggetti beneficiari che agiscono in regime d’impresa, per i quali sarà applicato un tasso pari a 0,5% fisso nominale annuo nel rispetto delle disposizioni di cui all’art. 72 della Legge 289/2002 “Finanziaria 2003”.

Come presentare domanda

La domanda di partecipazione al bando deve essere presentata entro e non oltre il 17 marzo 2014 h. 16.30 ed esclusivamente on line al seguente indirizzo telematico: https://gefo.servizirl.it/.
La domanda on-line contiene apposite sezioni che devono essere compilate in ogni loro parte, pena l’inammissibilità della domanda, che dovrà essere opportunamente corredata della documentazione necessaria e validata mediante l’apposizione della firma elettronica o digitale da parte del legale rappresentante e/o firmatario.
Ai fini del rispetto del termine farà fede la data e l’ora di protocollazione informatica da parte del Sistema Informativo che verrà rilasciata solo all’invio elettronico della domanda di partecipazione.

Per informazioni

Gli interessati, negli orari di ufficio, possono chiedere informazioni e chiarimenti:

- Relativamente agli aspetti economici/finanziari:
Finlombarda SpA
Tel. 02 607441
e-mail: : lr21fondorotazione@finlombarda.it
- Relativamente agli aspetti tecnici e le tipologie di intervento:
D.G. Culture, Identità e Autonomie Struttura, Spettacolo, Arte contemporanea e Fund Raising per la Cultura
e-mail: lr21fondorotazione@regione.lombardia.it
- Relativamente alla procedura “Finanziamenti on line”:

n. verde 800131151, oppure inviare mail all’indirizzo: lr21fondorotazione@regione.lombardia.it
 


Visualizzati 3 record.
In breve

TEMA

Ristrutturazione e adeguamento tecnologico di sale spettacolo

DOTAZIONE

3 milioni di euro

CONTATTI

lr21fondorotazione@finlombarda.it